Spaghetti al radicchio di Treviso e salsiccia

Adoro l’autunno per la sua grande varietà di frutta e verdura. Ritornano i profumati mandarini che si mangiano uno dietro l’altro come caramelle, le rosse arance da aggiungere alle insalate con un po’ di pepe e sale, la zucca nelle vellutate o al forno, i carciofi da mangiare crudi con limone, sale e olio extra-vergine d’oliva, per non dimenticare il radicchio rosso che più di ogni altra verdura s’adatta a differenti usi : nelle insalate, saltato in padella, oppure come salsa per una buona spaghettata.

Per la mia ricetta gli spaghetti che uso sono rigorosamente di Gragnano IGP che oltre all’ottima qualità hanno anche una buona tenuta. Il radicchio è il radicchio rosso di Treviso precoce, anche questo IGP, mentre la salsiccia è di carni locali, del macellaio di fiducia.

Ingredienti (per due persone):

spaghetti di Gragnano IGP, 220 g

un radicchio rosso di Treviso abbastanza grosso

due etti di salsiccia

mezza cipolla di Tropea e uno spicchio d’aglio

vino rosso q.b.

Come prima cosa tritare la cipolla e l’aglio. Metterli da parte, e cominciare a tagliare in pezzi fini il radicchio. Mettere il radicchio da parte, e cominciare a tagliare a pezzetti la salsiccia, togliendo la pellicina. In una padella ben riscaldata- io uso il wok per via della capienza – metto l’olio extravergine di oliva e faccio soffriggere la mezza cipolla e l’aglio. Appena si sprigionerà il loro inconfondibile profumo, possiamo aggiungere il radicchio. Con un mestolo giriamo ogni tanto la verdura, prima a fuoco medio poi a fuoco basso. Il radicchio deve essere cotto per massimo cinque o sei minuti, non devono essere stracotti perchè altrimenti perderebbe molto del suo sapore e delle sue proprietà nutritive.

Aggiustiamo con un poco di sale di Cervia. Spegniamo il fuoco e travasiamo il radicchio in un contenitore  alto. Con un mixer a immersione lo frulliamo per bene finchè non diventa un sughetto corposo.  Mettere sul fuoco la pentola piena d’acqua per la pasta.       Intanto con la stessa padella del radicchio mettiamo a fuoco medio la salsiccia tagliuzzata. Quando sarà marroncina da entrambe le parti, aggiungere il vino rosso (io uso il Sangiovese sempre per rimanere in terra romagnola ma fate vobis) e chiudere con il coperchio. Abbassare il fuoco e far cuocere per qualche minuto, non dovrebbe volerci molto perchè si tratta di pezzi piccoli.

L’acqua a questo punto starà già bollendo, quindi saliamo con del sale grosso e buttiamo giù la pasta. Quando la pasta sarà al dente, anzi, più crudo che al dente, con l’aiuto di un mestolo spostatela nel wok, aggiungete la salsa di radicchio e la salsiccia, mescolate per bene, e aggiungete un mestolo circa di acqua di cottura sempre mescolando.

Fate letteralmente cuocere la pasta per cinque minuti, che così facendo s’impregnerà ancora di più dei sapori del condimento e terminerà la sua cottura.

Infine aggiustate di pepe e olio extravergine d’oliva e direi che il piatto è pronto!

 

 

 

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. vincenzomobys ha detto:

    Spettacolooooooooooooo ! mi è venuta fame alle 9.18 !!!!!!! 🙂

    Mi piace

    1. Lingfen ha detto:

      grazie mille, vincenzo!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...