Semplicemente un piatto di casa : riso bianco con verdure e gamberi

A casa il riso è sempre stato il cibo base della nostra alimentazione: al vapore, in brodo, saltato, riso dolce, in forma di spaghetto, nella farina, insomma lui era ovunque, e se una volta tanto non lo si mangiava si aveva come la sensazione di non essersi saziati del tutto.

Lo mangiavamo anche a colazione prima di andare a scuola, con della frittatina e verdure varie per contorno, così che s’iniziava la giornata belli carichi di energia.

Col tempo le mie abitudini sono inevitabilmente un po’cambiate: per colazione preferisco ora una bella tazza di thè verde con biscotti, rapido e indolore, e se ho abbastanza tempo anche un bel estratto.

Ma l’idea del riso come punto fisso dei miei pranzi e cene d’infanzia permane sempre, lui è il mio “comfort food”  per eccellenza nei momenti bui e uggiosi, a lui ricorro quando ho voglia semplicemente di un piatto di casa.

La versione che propongo in questo articolo è un piatto di casa versione “luxury”, direi : da piccola i gamberi  non li vedevamo molto spesso se non nelle occasioni speciali o a capodanno, e forse proprio per questo ne vado particolarmente ghiotta.

Il mio piatto di oggi è: riso bianco con tanta verdura e gamberi saltati in salsa di soia.

Il riso bianco è cotto con il metodo d’assorbimento a fuoco lento, la verdura è saltata nel wok, i gamberi sono prima marinati leggermente nel vino bianco e poi saltati a fuoco vivo sempre nel wok, con tanto di zenzero, peperoncino e salsa di soia.  Semplicità e gusto sono le parole chiavi.

Io in questa mia preparazione l’ho solo leggermente rivisitata nella presentazione ( solitamente ogni pietanza dovrebbe stare nel proprio singolo piatto cosicchè ogni commensale con le bacchette se ne possa servire liberamente con la ciotola di riso in mano), e ho aggiunto del peperoncino (che i miei non usano), più una salsina al curry giapponese (!!) in cui si potranno intingere i gamberi.

RICETTA

Ingredienti per due persone:

180 g di riso ribe

2 zucchine

300 g di funghi

350 g di mazzancolle

Una cipolla di Tropea

Tre spicchi d’aglio

Salsa di soia

Vino bianco q.b.

Peperoncino secco in scaglie

Evoo q.b.

 

Quando si cucina cinese si comincia sempre dal riso, un po’ come la regola dell’acqua per bollire la pasta. Il riso deve essere lavato due/tre volte per togliere l’amido in eccesso e lasciato riposare per una ventina di minuti circa completamente immerso in acqua fredda : l’acqua deve superare il riso di circa una falange di dito. Questo permetterà al riso di ammorbidirsi ed essere più fragrante : non è concepibile il riso al dente, che in un certo senso equivarrebbe al  riso crudo.

Intanto tagliamo le varie verdure. Le mettiamo da parte in una ciotola, e ci occupiamo delle mazzancolle che devono essere pulite dal budello, nella parte centrale della schiena.  I gusci io li lascio perché assorbirà meglio le salse, ma se preferite potete sgusciarli.

Mettete a fuoco medio il riso ben chiuso con il coperchio, quando inizierà a bollire abbassare a fuoco basso e far cuocere per 15 minuti, senza mai aprire la pentola.

Intanto riscaldiamo il wok a fuoco vivo, una volta caldo ci mettiamo dell’olio extra vergine d’oliva e mezza cipolla tritata, soffriggiamo per bene e infine aggiungiamo le zucchine. Una volta cotte le zucchine, le mettiamo in un piatto. Con la stessa pentola, cuociamo i funghi  già tagliati sottili, che saranno pronti dopo pochissimi minuti. Il segreto nelle verdure è di non stracuocere, i colori devono essere brillanti e non grigiastri, per questo adoro il wok : perché il calore si distribuisce in maniera uniforme e i cibi si cuociono in poco tempo.

Ora è la volta delle mazzancolle. Prepariamo un soffritto di evoo, aglio, la metà della cipolla e scaglie di peperoncino secco, quando sarà pronto ci adagiamo le mazzancolle. Quando entrambi i lati avranno assunto quel bel colore vivo, li bagniamo con un po’ di vino bianco e di salsa di soia.  Chiudiamo con il coperchio per due/tre minuti ( le mazzancolle si cuociono in pochissimi minuti) e poi li saltiamo nel wok. Aggiungiamo un pizzico di zucchero di canna e del sale, e a fuoco basso facciamo asciugare la salsa finchè non diventi cremosa. E i gamberi sono pronti!

Ora non resta che impiattare i cibi preparati ponendo al centro il riso e tutto intorno le verdure e i gamberi.

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Tiziana ha detto:

    Lingfen aiuterebbe molto se mettessi immagini delle varie fasi della preparazione.

    Mi piace

    1. Lingfen ha detto:

      Ciao Tiziana!! Si è vero, ci dovrò lavorare sopra!

      Mi piace

  2. elisabettapend ha detto:

    sembra un piattino unico buonissimo!!!!<3

    Piace a 1 persona

    1. Lingfen ha detto:

      Grazie mille Elisabetta! 😊

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...