Alette di pollo con salsa di soia e Sangiovese

Parlando di ricette, naturalmente non potevo non parlare delle alette di pollo.

Un piatto povero, discreto, senza troppe pretese, molto spesso snobbato e ignorato perché uno scarto ma chissà come tutte le volte che le preparo vedo solo gioia negli occhi di chi le assaggia. Quasi senza volerlo, la mia ricetta è frutto di più di un decennio di prove, esperimenti e assaggi  in cui ho combinato le tecniche di cottura di casa Hu con ingredienti locali e varie personalizzazioni. Niente di eccessivamente “sperimentale”, che sia chiaro, le alette di pollo sono  e rimangono alette di pollo, la salsa di soia è onnipresente, così come lo zenzero, ma il tutto combinato con il vino rosso Sangiovese, un pizzico di piccante, sale di Cervia, una spolverata di zucchero di canna per caramellare il gusto e per decorazione del cipollotto fresco.

Ecco la ricetta per chi volesse destreggiarsi in un piatto dalla bontà indiscutibile e da una preparazione estremamente facile e veloce.

Ingredienti:

400 g di ali di pollo

Una cipolla di Tropea

Due spicchi di aglio

Un cucchiaino di peperoncino tritato

Salsa di soia – 2-3 cucchiai

Vino sangiovese, mezzo bicchiere

Un cipollotto fresco

Un cucchiaino di zucchero di canna

Sale di Cervia

Preparazione:

Come sempre mettiamo il wok a riscaldare con dell’evoo, una volta caldo ci mettiamo la nostra cipolla tritata, l’aglio e il peperoncino. Soffriggiamo il tutto, e quando sarà ben dorato aggiungiamo le alette di pollo. A fuoco alto le cuociamo per bene, voltandole regolarmente da una parte e dall’altra. Quando saranno belli colorati, ci aggiungiamo la salsa di soia e irroriamo in abbondanza  con del vino rosso, naturalmente il nostro Sangiovese. Chiudiamo con il coperchio e facciamo cuocere 5 minuti a fuoco alto e 10 minuti a fuoco basso. Dopo questo periodo, aumentiamo nuovamente il fuoco e apriamo il coperchio. Saltiamo leggermente e spargiamo il cucchiaino di zucchero di canna. Mescoliamo e attendiamo che la salsa si addensi un poco. Una volta che avrà raggiunto la consistenza preferita, saliamo con il sale e decoriamo con del cipollotto fresco. Quindi il piatto è pronto per essere gustato.

Per me il miglior modo per essere gustato è con una bella ciotola di riso, una zuppa miso e delle verdure saltate ma fate vobis

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. theshareddiary ha detto:

    Che bontà! Complimenti

    "Mi piace"

    1. Lingfen ha detto:

      Grazie mille!!

      "Mi piace"

Rispondi a Lingfen Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...