Fregole con mazzancolle  marinate in salsa di soia e vino bianco, con zucchine e carote saltate

il

Io non credo ci siano parole bastevoli per descrivere la Sardegna, una terra che per me raccoglie in sé tutte le bellezze del mondo. L’aria frizzante anche in pieno inverno, il sole fulgido che illumina i nostri visi, le camminate lungo i portici di via Roma con le mie sorelle e  davanti a noi il Porto di Cagliari, i fenicotteri che planano sulle saline di Molentargius, e tutti i profumi del Mediterraneo racchiusi in una passeggiata nei campi o in un giro in macchina. Ogni volta che ritorno ho la sensazione che qui i colori rimangano vividi e lucenti  senza quella patina opaca che solitamente assale l’inverno nel continente. Quindi prima dei suoi mari e delle sue acque cristalline, senz’altro di una bellezza indiscutibile, per me ci sono l’aria, il sole e i profumi della Sardegna, visti attraverso gli occhi di una famiglia cinese stabilitasi in terra sarda più d’un decennio fa e che in questa terra ha creato la propria casa.

La mia ricetta di oggi è come mio solito un connubio tra Occidente e Oriente:  le fregole, la pasta sarda per eccellenza, con mazzancolle  marinate in salsa di soia e vino bianco, con zucchine e carote tagliate alla julienne e saltate nel wok.  C’è mai stato qualcuno che abbia dedicato una ricetta a una persona, come se fosse una poesia o un romanzo? Beh, se si potesse io dedicherei questa ricetta alla mia famiglia “sarda” e agli amici sardi incontrati lungo il cammino.

INGREDIENTI (per 2 persone)

-250 g di mazzancolle

– 180 g di fregole

– 2 carote

-2 zucchine

-uno spicchio d’aglio

– zenzero q.b.

-peperoncino

– vino bianco q.b.

– salsa di soia q.b.

– sale e zucchero di canna

 

PREPARAZIONE:

Innanzitutto occorre sgusciare   i gamberi, fare un taglio longitudinale sul dorso per togliere le interiora e sciacquare. Farli marinare per una decina di minuti in una ciotola con del vino bianco, salsa di soia e un pizzico di sale.  Intanto tagliare a julienne le zucchine e le carote. Mettere il wok a riscaldare sul fuoco, una volta caldo aggiungere l’olio extra vergine d’oliva, lo spicchio d’aglio, alcune fette di zenzero e delle scaglie di peperoncino. Quando si sarà dorato il tutto aggiungiamo i gamberi (il sugo della marinatura è da scartare) e facciamo saltare per qualche minuto finchè non saranno cotti, un pizzico di sale e di zucchero andrà sempre bene. Mettere da parte in un piatto i gamberi e nello stesso wok saltare con l’aggiunta di un po’ d’olio le zucchine e le carote. Le verdure devono essere croccanti e di un colore vivido.

A parte cuociamo le fregole in abbondante acqua non troppo salata.

Una volta pronto, saltiamo leggermente le fregole con i gamberi e le verdure e impiattiamo.

 

DSC01610

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...